• QUANDO:
    Dal 26 al 30 aprile
    Tutti i giorni alle ore 20.30; la domenica alle ore 15.30
  • DOVE:
    Teatro Mina Mezzadri
    Contrada Santa Chiara 31/A - Brescia
  • BIGLIETTI:
    Euro 18,11

In Il muro trasparente. Delirio di un tennista sentimentale Max, il protagonista, è solo sul palcoscenico e affronta la crisi della sua vita come ha sempre fatto: giocando a tennis. Si misura contemporaneamente con la passione per lo sport e la passione amorosa. Gioca, pensa, racconta, si dibatte. Mentre colpisce inesorabilmente la pallina, emergono le sue emozioni, le sue ossessioni. Momenti di silenzio si alternano a urla di sfida, quasi disperate, di un uomo alle prese con gerarchie di sentimenti che si travasano l’uno nell’altro.

Le soluzioni si fanno problemi, l’agonismo dell’innamoramento trascolora nella rivalità tra solitudine e vita.

Avrà il fiato necessario per portare a termine la partita?

Max scandisce il suo sfogo palleggiando quasi mille volte… contro il pubblico. Che però osserva protetto da un muro di plexiglas, un muro trasparente. Una parete che divide e protegge, inquieta e rassicura, metafora dei fantasmi e delle angosce da scacciare, mentre Max si gioca una partita, quella con se stesso e con la sua vita, in un crescendo di rabbia in cui i colpi risuonano scandendo il passare del tempo.

Paolo Valerio è il bravissimo interprete di uno spettacolo che ci presenta lo sport e il tennis come parabola della quotidianità, occasione per una profonda riflessione sull’esistenza.

Spettacolo a cura di Monica CodenaMarco Ongaro e Paolo Valerio
con Paolo Valerio
scene Antonio Panzuto
progetto fonico Nicola Fasoli
disegno luci Marco Spagnolli
produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Teatro Stabile di Verona

BIGLIETTI

Altri eventi